2666 II

2014-08-05

Bisogna sempre domandare, e bisogna sempre domandarsi il perché delle nostre domande. E sai perché? Perché le nostre domande, alla prima distrazione, vanno lì dove noi non vogliamo andare. Riesci a cogliere il nocciolo della faccenda, Harry? Le nostre domande sono, per definizione, sospette.

,

2014-08-10

[era come se il] passare del tempo esercitasse un effetto di porosità sulle cose, e rendesse più indistinto e lieve quello che già di per sé, per sua natura, era lieve e soddisfacente e reale.

,

2014-08-10

Diciamo che la non lettura era lo scalino più alto dell’ateismo o almeno dell’ateismo così come lo concepiva lui. Se non credi in Dio, come fai a credere in un cazzo di libro?

,

2014-08-10

La conosceva o non la conosceva? La conosceva, certo, solo che a volte la realtà, la stessa realtà piccola piccola che serviva da ancoraggio alla realtà, sembrava perdere i suoi contorni […]

,

2014-08-12

[…] una baia scura e serena, anche se la serenità non esisteva, esisteva solo il movimento che è la maschera di molte cose, compresa la serenità.

,